Friuli musica e canti

CROCEVIA DEI POPOLI

Progetto di valorizzazione della realtà culturale-musicale del Friuli Venezia Giulia

A cura del Maestro Nicola Milan

Il Friuli Venezia Giulia è una terra da sempre crocevia di culture, attraversamenti che hanno lasciato un notevole patrimonio di storia e cultura e, da un punto di vista etnografico e musicologo, offre una ricchezza di contributi data dalle diversità culturali di cui la regione è ricca.

Spesso tale ricchezza è sottovalutata e costantemente va aggiornata in base ai nuovi studi, nuove ricerche e ritrovamenti. Nel contempo la creazione culturale etnografica non è relativa solo a contributi del passato ma continua a prodursi con apporti contemporanei nella cultura popolare.

Dalla Val Resia alla Val Pesarina, alla pedemontana pordenonese, dalle zone di Grado ed Aquileia, Trieste e le valli del Natisone è attivo un patrimonio di canti e melodie da conservare e trascrivere, un patrimonio fatto di culture diverse, influenze linguistiche che testimoniano le differenze culturali e musicali del nostro territorio, terra attraversata da dinamiche complesse che riguardano popolazioni storie e cultura, una vera e propria terra di passaggio. Il progetto documenta attraverso testimonianze raccolte di persone che ancora sono custodi di una tradizione musicale, esecuzioni dal vivo e storytelling la complessa realtà culturale-musicale del Friuli Venezia Giulia, andando a ricercare sia quelle testimonianze che se non documentate rischiano di essere perdute e valorizzando allo stesso tempo l’innovazione, che nel rispetto della tradizione, cerca di attualizzare la lingua, i costumi e gli usi, rendendoli fruibili alle nuove generazioni e garantendone la vitalità necessaria alla sopravvivenza.

 

Nicola Milan, compositore, pianista e fisarmonicista. Musicista colto e raffinato, ma anche popolare, Nicola Milan ha calcato numerosi palchi in Italia e all’estero, proponendosi principalmente con composizioni proprie.

Fondatore del Quinteto Porteño, da solista ha all’attivo un album di brani originali per pianoforte “Come una figura nella nebbia” e “Restiamo umani”

Progetto sostenuto dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e realizzato nell’ambito del bando regionale avviso storico etnografico studi e ricerche – anno 2022

Partner di progetto sono stati il Comune di Zoppola, Comune di Casarsa della Delizia, Comune di Nimis, Comune di Fontanafredda, Comune di Resia (Ecomuseo Val Resia), L’arte della musica di Zoppola, Filarmonica di Maniago, Comunità montana della Carnia (Carniamusei), Associazione culturale SCRAS di Ronchis, Associazione Musicaneva di Caneva

Hanno collaborato: Pablo De Biasi per le riprese video