STAGE

Corso di Recitazione in telecamera per il Cinema e la Televisione

17/18/19 Maggio 2019

Dal 17 al 19 maggio si svolge alla scuola di tato della Compagnia –largo Cervignano 71 - uno STAGE di 

RECITAZIONE in TELECAMERA con Edoardo Scatà. 

Il workshop intensivo farà scoprire le differenze ed i punti di contatto fra la recitazione per il cinema ( o televisione ) ed il teatro. La recitazione sia teatrale che cinematografica è una delicata combinazione di meticolosa preparazione e spontaneità con la differenza che nel cinema/televisione è sempre presente un “corpo estraneo”, la telecamera, che è necessario conoscere, comprendere e ’dimenticare’ perché possa catturare ogni emozione che l’attore riesce a trasmettere. I punti di contatto sono relativi alla formazione dell’attore sull’uso della voce, la costruzione del personaggio e la verità scenica, cambia il rapporto con il pubblico che in teatro è presente e sostiene l’attore/attrice con la sua energia, mentre nel cinema/televisione l’intensità emotiva che trasmette l’attore trova forza soltanto nella propria concentrazione. Le prove dei partecipanti  saranno riprese  dalla  telecamera, che sarà collegata ad un monitor in maniera tale che si possano seguire le scene in diretta. Questo permetterà di analizzarne il lavoro, e capire passo dopo passo i vari momenti della ripresa  di una scena.

 

Si analizzerà cosa funziona o non funziona, cos’è utile e cosa no all’attore di cinema in rapporto all’attore di teatro, come si dovrà usare la voce, la mimica facciale, il corpo e lo spazio. Si utilizzeranno soggetti cinematografici e serie televisive noti ("La gatta sul tetto che scotta", "Camera Caffè" etc.) per esercitarsi nella recitazione in telecamera, divertendosi nel diventare personaggi diversi da sé, sperimentandone diverse sfumature e caratteristiche, calandosi in epoche e tempi differenti.

 

 

 

 

 

 

 

Edoardo Scatà. Attore di teatro dal 1988, ha seguito prima la scuola di Gigi Proietti e lavorato poi fin da giovanissimo con grandi nomi come Alida Valli, Aldo Trionfo, Piera Degli Esposti e quindi in ruoli importanti e in svariati spettacoli impegnativi e memorabili come quelli diretti da Luca Ronconi nei primi anni '90 al teatro Carignano di Torino e a seguire con Antonio Calenda per poi lavorare con Dino Risi, Citto Maselli e tanti altri. Attualmente è direttore di casting per le maggiori produzioni italiane di fiction e lunghe serialità per i ruoli da protagonista e si dedica esclusivamente all'attività dell'insegnamento in molte scuole di Roma ( fra cui il Golden Globe) . Originario di Pordenone, è una presenza costante della scuola di teatro della Compagnia di Arti e Mestieri, da sei anni infatti conduce corsi sia sulla recitazione per il cinema e la televisione sia corsi sulla recitazione in versi.

 

Calendario e orari del corso

Venerdì 17 Maggio dalle ore 19.00 alle ore 22.00

Sabato 18 Maggio dalle ore 16.00 alle ore 20.00

Domenica 19 Maggio dalle ore 10.00 alle ore 13.00.

Quota di partecipazione 120 €

Per i soci 100 €.

Per informazioni ed iscrizioni: tel. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

Stage sul teatro Greco con Nikos Goudunakis

14/15/16/17 Febbraio 2019

Una nuova tappa nel teatro con la tragedia greca alla Scuola Popolare di Teatro della Compagnia di Arti e Mestieri. Nikos Goudanakis, attore e regista, insegnante di teatro in tutto il mondo è presente ogni anno a Pordenone per uno stage teatro greco, base del teatro europeo e moderno. L’approccio pedagogico è contemporaneo e sottolinea l’estrema attualità delle storie messe in scena 2500 anni fa. Oggetto di studio questo anno, dal 14 al 17 febbraio, è il dramma “Le supplici” di Eschilo, che contiene l'agonia dei rifugiati, il dilemma dell'ospite, la nascita della Democrazia e il tema della donna contro la volontà violenta degli uomini. Libertà o morte, è il grido delle donne fuggitive. Le supplici sono le Danaidi, le figlie di Danao che rifiutano il matrimonio loro imposto e, per sfuggire al destino, chiedono asilo ad uno stato straniero.

La volontà degli uomini è chiara. La resistenza delle donne è decisiva. La volontà degli dei, sconosciuta, misteriosa e insidiosa. La volontà della Repubblica è giusta. Chi sopravviverà?

Un’ opera che racconta una vicenda di libertà femminile (contro l’ assoggettamento della donna all'uomo , rifiuto della sessualità come necessità di sottostare alle leggi della procreazione), di guerre e contrasti fra i popoli (un popolo orientale e dispotico contro una città greca e democratica), di profuganza e del dovere di ospitalità verso lo straniero. Una storia che potrebbe essere scritta oggi.

Il regista greco, naturalizzato in Germania, utilizza metodologie di teatro innovative con elementi tratti dal teatro orientale, riuscendo a rendere la tragedia greca senza tempo, una forma di teatro universale.

Il workshop include lezioni di espressione teatrale in situazioni drammatiche, educazione di gruppo e, soprattutto, come l'individuo non scompare nel suo insieme, ma compone insieme, mantenendo il suo ruolo distinto nel teatro e/o nella vita. Le lezioni seguono i metodi e le ricerche moderne del teatro, portando il tema a oggi, ma adottando anche i segreti delle scuole e delle tradizioni orientali, che aiutano nella concentrazione e nella capacità di composizione-sintesi.

Lo stage si terrà presso la sede della Scuola Popolare di Teatro della Compagnia di Arti e Mestieri a Pordenone, in via San Vito, 71 con il seguente orario:

Giovedì 14 febbraio dalle 19.30 alle 22.30

Venerdì 15 febbraio dalle 19.30 alle 22.30

Sabato 16 febbraio dalle 16.00 alle 20.00

Domenica 17 febbraio dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00

(l’orario della giornata di domenica verrà concordato con i partecipanti)

Alla fine dei 4 giorni di stage intensivo, aperto a tutti, i partecipanti faranno una dimostrazione di lavoro aperta la pubblico.