La Compagnia di Arti & Mestieri dal 1983 è presente in Regione Friuli Venezia Giulia ed ha continuato a svolgere ininterrottamente la sua attività in campo artistico allargando sempre più i propri ambiti di intervento.

Il primo spettacolo della Compagnia è “L’ultima notte” su Giovanni Antonio De Sacchis, detto Il Pordenone di canto, musica, danza rinascimentale e di teatro, che è stato rappresentato negli anni ’80 più volte in Regione F.V.G.

 

Dal 1987 la Compagnia sotto la direzione di Bruna Braidotti, inizia un percorso di approfondimento su temi legati alla specificità femminile e dal 1997 all’ambiente. L’impegno nel campo del teatro e le donne vede la Compagnia impegnata in diversi allestimenti ed iniziative: con la produzione di spettacoli ( Luisa (selezione mondiale al WPI di CapeTown nel 2015, Italia ( Premio Donne e teatro Roma 2007), La Commedia delle donne ( premio Mariangela Melato Roma 2013), Dialogo estremo di una donna, Panorama Maternage) e con la manifestazione più importante La Scena delle donne giunta nel 2019 alla 15 esima edizione e che ha ottenuto nel 2013 l’adesione da parte del Presidente della Repubblica con l'assegnazione di una medaglia per la   forte valenza sociale e culturale della manifestazione.

Accanto a questo settore di intervento si sviluppa anche quello di formazione al teatro sul territorio con la SCUOLA DI TEATRO attiva a Pordenone dal 2000, e di teatro per i giovani con l’organizzazione di una rassegna per le scuole ”Rassegna di teatro civile ad uso delle nuove generazioni”, con corsi di teatro nelle scuole e la produzione di spettacoli.

Nel 1997 si apre un nuovo capitolo aggiungendosi agli altri ed è il teatro ambiente, nato dalla collaborazione con l’architetto ed ambientalista Giulio Ferretti.

Storie di Fiume è lo spettacolo bandiera della compagnia sulla storia dei luoghi d’acqua che dal 1998 continua ad essere rappresentato in tutta Italia, raccontando i fiumi e la storia, raggiungendo più di 100 drammaturgie diverse, da questa esperienza di teatro calato sulle caratteristiche del territorio nasce la rassegna “TEATRI FUORI DAI TEATRI” che si sussegue ogni estate dal 2000.

Nasce il settore di scrittura storica del territorio, con “Il racconto del mulino” ( premio internazionale “La scrittura della differenza” Capri 2008) a cui seguono le successive opere di carattere storico sempre legate al territorio come nel 2011 “Viva l’Italia 7 quadri per una storia di democrazia e libertà” sul Risorgimento , e gli allestimenti sulla prima guerra mondiale ( 2014 “Storie di acqua e storie di guerra “2015 “Tra due fuochi”, 2016 “Scemi di guerra” “Ottimo ed abbondante “, 2017 “1917 Caporetto chi fugge, chi resta chi resiste” “Esercito di clienti” - 2018 “1918, l’occupazione la fuga e il ritorno”. Con questi spettacoli la Compagnia vince i bandi regionali sulla prima guerra mondiale con i progetti “2014 “La volete questa guerra ? “ 2016 "Un lungo ozio senza un minuto di riposo"  2017 "La fuga dal Friuli,: chi scappa, chi resta, chi arriva, chi resiste", 2018 “Quel che resta della guerra “ 2019 “La prima guerra mondiale non è mai finita”.

Nel 2017 viene realizzato “Racconti di una città industriale” dedicato a Pordenone sullo sviluppo economico nel Friuli Occidentale.
Per il 2019 /2020 verranno realizzati nuovi spettacoli di carattere storico.

Nel 2019 vince il bando regionale su Leonardo e viene allestito lo spettacolo “Acqua che viaggia" all’interno del progetto “Le vie d’acqua, l’eredità di Leonardo”. Spettacolo che viene proposto in particolare, oltre che al pubblico adulto, al mondo delle scuole.

La Compagnia ha diversi collegamenti internazionali, collabora con L’Academie des Arts du Spetacle di Versailles, con Antistixi di Atene, la Escritura de las diferencias di Cuba, con Aktzent di Berlino, con il Women Playwrights International.

 

La sede è in un edificio Comunale a Pordenone dove si svolge anche la Scuola di Teatro, ha un struttura organizzativa e tecnica con personale stabile.

 


La Compagnia è una struttura stabile in una sede comunale con un ufficio organizzativo.

Staff organizzativo e amministrativo
Presidente: Bruna Braidotti
Vicepresidente e consulente storico per le ricerche drammaturgiche: Giulio Ferretti
Segretario e consigliere: Gabriele Buzzatti
Tesoriere e Consigliere: Bianca Manzari
Segretaria amministrativa: Serena Barbui
Segreteria organizzativa: Sandrine Toledo, Lara Meroi
Promozione pubblicitaria:
Realizzazione grafica: Martina Moret
Collaboratori tecnici: Nexus snc, Paolo Piuzzi

Staff artistico
Bruna Braidotti: direttrice artistica, drammaturga, regista ed attrice
Sandro Buzzati: attore
Bianca Manzari: attrice
Martina Boldarin: attrice e docente di teatro
Paolo Mutti: attore e docente di teatro
Enrica Schittar: attrice
Sonia Cossettini: attrice
Arianna Addonizio: attrice
Luca Zanetti: attore

Filippo Fossa: docente e attore

Alex Campagner: attore


Collaboratori musicisti
Romano Todesco
Gianluca di Luzio
Denis Biason
Nicola Milan